Aperto il bando per il Flormart Garden Show 2016

Condividi:

Dopo il successo della prima edizione, torna il concorso internazionale di architettura del paesaggio “Flormart Garden Show”, all’interno del salone internazionale del florovivaismo e del giardinaggio in programma dal 21 al 23 settembre 2016 in Fiera a Padova.Quest’anno arriva inoltre un importante partner, UNiscape, la rete delle 52 università per l’attuazione della Convenzione europea del paesaggio. Maggiore anche l’investimento, al crescere della qualità, visto che in palio ci sono 20mila euro.“Obiettivo del concorso – spiegano gli organizzatori - è sviluppare il tema del paesaggio e del rapporto tra architettura e natura, valorizzando i progettisti, gli studenti, gli operatori e i soggetti pubblici o privati che operano in questo settore e al tempo stesso stimolando - attraverso le idee che usciranno da questa proposta - un nuovo dibattito, a partire da soluzioni concrete, su un tema più che mai centrale nel disegno delle città del futuro”.Sono previste due sezioni: una premierà i tre migliori progetti di intervento a Lozzo Atestino, nel cuore dei Colli Euganei, per la riqualificazione della struttura industriale in fase di dismissione di Fischer Italia, che ha deciso di sostenere il progetto come main sponsor; la seconda è dedicata ai progetti di giardini temporanei che verranno poi realizzati all’interno del quartiere fieristico in occasione di Flormart. «Se la prima sezione permetterà di aprire una riflessione sul grande tema della riconversione delle aree industriali dismesse - spiega l’architetto Giorgio Strappazzon, presidente della giuria - particolarmente urgente in una regione come il Veneto in cui ad ogni campanile corrisponde spesso una piccola zona industriale, la seconda sezione è occasione per valorizzare e rilanciare il ruolo centrale del verde privato, accanto a quello del verde pubblico, come elemento di riqualificazione urbanistica ed estetica della città, e come strumento per contribuire a rispondere ai gravi problemi di inquinamento con cui i contesti urbani si trovano oggi a fare i conti».Due proposte di riflessione che saranno centrali nell’edizione 2016 di Flormart, che vuole proporsi - oltre che come importante e qualificata vetrina espositiva - come spazio di pensiero sulle opportunità di rilancio e sviluppo per il florovivaismo che derivano e possono derivare in futuro da una diversa concezione del verde urbano. A giudicare le diverse proposte sarà una commissione presieduta dall’architetto Giorgio Strappazzon dello studio VS Associati, progettista del nuovo Orto Botanico di Padova e vincitore del concorso internazionale di idee di progettazione urbana “Padova Soft City”.Ad affiancare Strappazzon in commissione saranno Paolo Botton, Assessore al Verde del Comune di Padova, Giuseppe Cappochin, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Padova, Manuel Palerm Salazar, Presidente di Uniscape, Michelangelo Savino, docente di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso l’Università diPadova, Daniele Villa, amministratore delegato di PadovaFiere, Novella Cappelletti, direttore della rivista Paysage e Lucia Bortolini, docente di Manutenzione delle Aree Verdi presso l’Università di Padova.Il concorso ha ottenuto i prestigiosi patrocini del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, della Regione Veneto, della Provincia di Padova, del Comune di Padova, della Camera di Commercio di Padova, dei Dipartimenti TESAF e ICEA dell’Università di Padova, del Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori e dell’Università Iuav di Venezia. Iscrizione al concorso entro il 30 aprile 2016.

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.