«Bonus Verde al 110% per far ripartire il giardinaggio»

Condividi:

Considerare il Bonus Verde come strumento per la ripartenza del comparto del giardinaggio ed equipararlo ad altre detrazioni che si pensa di innalzare fino al 100-110%. In vista del Decreto Rilancio, Assoverde ha scritto al premier Conte per chiedergli di intervenire su questo strumento e far diventare il verde una «risorsa strategica» dopo l’emergenza Covid-19.

Dopo un’ampia premessa nella quale spiega l’importanza del verde nella costruzione del futuro post crisi sanitaria, Assoverde rivolge tre richieste al governo Conte.

La prima è di equiparare gli interventi di opere a verde, oggi detraibili per il 36%, agli altri interventi che già prevedono una detrazione variabile dal 50% al 65%, per i quali si parla di detrazione del 100%, se non del 110%.

Quindi di innalzare il massimale di spesa, dagli attuali 5.000 euro, ad almeno 30.000-50.000 euro, «affinché si possano realizzare interventi di reale rilevanza».

Infine, ridurre a 5 anni i tempi di ammortamento di tali spese, «in modo da incentivare in maniera diffusa l’uso di tale strumento, in considerazione della rilevanza che ad esso va attribuita».

Spiegano da Assoverde: «Il rafforzamento di tale strumento assume valenza strategica, infatti, non solo per i privati che potranno usufruirne, ma per le stesse amministrazioni che, attraverso l’incentivazione e il coordinamento di interventi strutturali di opere a verde, potranno favorire i processi di decarbonizzazione, rinaturalizzazione, ricostruzione degli equilibri eco-sistemici e salvaguardia delle biodiversità all’interno delle città.

Processi che, oggi più che mai, devono trovare spazio nelle progressive fasi di riadattamento delle città determinate dall’emergenza Covid-19 – nel gestire le misure di contingentamento; ridurre la domanda di mobilità e di spostamento; ridurre gli assembramenti; attrezzare le scuole; rispondere alle esigenze (di svago, educative e didattiche) dei bambini e degli adolescenti; così come a quelle della popolazione anziana, quale categoria a maggior rischio, ecc. – per ripensare complessivamente alla struttura urbana, sia negli spazi pubblici che nelle aree private, “velocizzando” il passaggio a un modello di città sostenibile.

Il verde, nelle sue diverse declinazioni –  per connettere  e valorizzare parti di città; come elemento compositivo, in fabbricati, condomini e abitazioni; per arredare e ridisegnare lo spazio pubblico; nell’imprescindibile connessione tra sport e natura; nel determinare il giusto equilibrio tra fruizione e salvaguardia dei territori – costituisce “risorsa strategica” – per riqualificare, salvaguardare, progettare, costruire, arredare, raccordare, integrare – rispetto alle molteplici funzioni ecologiche, ambientali, protettive, igienico-sanitarie, sociali e ricreative, culturali e didattiche, estetiche ed architettoniche che il verde svolge».

Ma tutto questo non può essere realizzato solo in ambito pubblico, per questo un intervento sul Bonus Verde mira a incentivare anche l’azione dei privati.

Prosegue infatti Assoverde: «Il verde condominiale attrezzato – soprattutto nella fase di progressivo adattamento delle città all’attuale condizione emergenziale – oltre ai benefici direttamente connessi alle potenzialità del verde (riduzione delle temperature, miglioramento della qualità dell’aria, valorizzazione degli spazi, ecc.), determinerebbe importanti vantaggi, per rispondere alle esigenze di gioco dei più piccoli; rafforzare la rete di vicinato, a sostegno delle famiglie; come luogo di ritrovo degli adolescenti; ma anche degli adulti, in particolare degli anziani, con aree dove sostare, leggere il giornale, fare due chiacchiere in tranquillità. La realizzazione di giardini pensili, tetti verdi, terrazze attrezzate, dovrebbe tra l’altro rientrare a pieno titolo tra gli interventi volti al risparmio energetico, in ragione delle specifiche funzioni – protettive, impermeabili, di riduzione delle temperature – che il verde svolge».

Crediti foto di copertina: Fiori foto creata da freepik - it.freepik.com

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.