https://gardentv.it/cambiamenti-climatici-alberi-citta-parchi.html Alberi e cambiamenti climatici: la situazione nelle città italiane

Alberi e clima: la situazione nelle città italiane

Condividi:

Temperature oltre le medie stagionali, picchi di calore, notti tropicali, carenza idrica: l’ultimo report dell’Istat sui cambiamenti climatici (si può consultare qui), con le misure statistiche riferite al 2020, mostra qual è la situazione nelle maggiori città italiane, e quale ruolo gioca il verde.

Il dato più evidente è l’aumento delle temperature medie annuali che nei capoluoghi di regione di tutta la penisola ha segnato nel 2020 una anomalia di +1,2°C rispetto al valore climatico registrato tra il 1971 e il 2000.

Non solo: continuano a crescere anche i giorni in cui si registrano estremi di caldo (+15) e notti tropicali (+18). Di contro, scendono le precipitazioni totali, con un 132 mm rispetto al periodo 2006-2015. Per far fronte a questi fenomeni, molte città hanno messo in campo interventi di forestazione: sono in totale 47 capoluoghi (erano 31 nel 2011) per un totale di 11,6 milioni di m2 piantumati.

Considerando le tre maggiori città italiane, Roma, Milano e Napoli, un dato positivo viene dall’inquinamento, in lieve riduzione (complice però, nel 2020, il lungo lockdown). Se a Roma si trova il tasso più alto di auto e a Napoli il parco circolante più obsoleto, Milano soffre invece di una scarsa presenza di aree verdi.

«La tutela e la promozione del verde urbano è una soluzione naturale che, aumentando la resilienza delle città, può svolgere un ruolo importante nelle strategie di contrasto ai cambiamenti climatici e, più in generale, nel miglioramento della sostenibilità dei sistemi urbani e della qualità della vita dei cittadini», si legge nel rapporto dell’Istat.

A Milano la copertura totale delle aree verdi è pari al 14% circa della superficie comunale (oltre 25 milioni di m2 ). Si tratta quasi esclusivamente di aree verdi urbane: per il 5,7% da parchi urbani, per il 3,9% da piccoli parchi e giardini di quartiere e per il resto soprattutto da aree verdi storiche e arredo urbano.

Roma presenta un copertura complessiva molto più elevata, quasi il 36% del territorio comunale, composta solo per il 3,6% da aree verdi urbane (oltre 46 milioni di m2 ) e per il 32,2% da aree naturali protette (415 milioni di m2 ), solo in minima parte all’interno del perimetro dell’area urbana.

Anche Napoli ha una copertura verde molto elevata, del 31,5% della superficie comunale (oltre 37 milioni di m2 ), ma riconducibile solo in parte ad aree di verde urbano (10,1%) e, in percentuale più elevata, ad aree naturali protette, fra le quali spicca il Parco metropolitano delle Colline di Napoli (oltre 22 milioni di m2 ).

Clicca qui per consultare le statistiche complete 

Tags

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.