NASCONDI

Eima International, tutto esaurito per l’edizione 2016

Condividi:

Mancano più di sei mesi alla partenza della 42esima edizione di Eima International, la l’esposizione ha già occupato per intero il quartiere fieristico di Bologna, nonostante la realizzazione, in aggiunta alle strutture fisse, di sette padiglioni prefabbricati. Molte le aziende provenienti, oltre che dall’Italia, da Germania, Francia, Stati Uniti, Spagna, Turchia e Cina, per una kermesse che conterà espositori da 43 Paesi e che si prevede ospiterà visitatori da 140 Paesi. Terminata la fase di raccolta delle domande di partecipazione, Eima International apre dunque ora quella dell’assegnazione degli stand.L’esposizione si terrà a Bologna dal 9 al 13 novembre 2016 e già oggi le richieste di spazi da parte delle aziende occupano il 95% dei 150mila mq netti del quartiere bolognese; per alcuni settori sono state avviate liste d’attesa.“Per fare posto alle circa 1900 aziende partecipanti – spiegano da Eima - saranno allestiti, oltre ai 18 padiglioni fissi del quartiere fieristico di Bologna, altri 7 padiglioni temporanei, mentre nei piazzali all’aperto verranno attrezzate alcune aree per le prove dimostrative. Con questo livello di partecipazione, e con un pubblico di operatori che nell’edizione scorsa (novembre 2014) ha raggiunto il livello record di 235 mila unità, l’esposizione delle macchine agricole avrà anche quest’anno un impatto molto significativo sulla città di Bologna, sia in termini economici sia in termini logistici, e questo impegnerà anche le autorità comunali, gli enti e le infrastrutture dei trasporti in un piano di potenziamento dei servizi per i visitatori. L’aspetto logistico, così come il sistema di accoglienza in fiera, assumono in questa edizione un ruolo ancora più importante, considerando il livello sempre maggiore di internazionalizzazione della stessa”. I numeri parlano di 460 industrie estere che provengono da 43 paesi, mentre i visitatori sono attesi da 140 nazioni.“I dati raccolti dall’Ufficio Eventi di FederUnacoma – proseguono gli organizzatori - indicano come Eima International venga percepita dagli operatori come una rassegna davvero globale, punto di riferimento per le aziende e gli operatori di tutti i Paesi, fra i quali quelli dell’Europa e delle Regioni occidentali, che sono storicamente leader nella produzione di macchine e attrezzature per l’agricoltura, e quelli emergenti, che presentano grandi numeri e che risultano oggi competitivi anche sui mercati internazionali”. Attualmente si contano tra gli espositori oltre 40 industrie provenienti dalla Francia, oltre 60 dalla Germania, circa 60 dalla Spagna, 30 dagli Stati Uniti, ma numerose sono anche le partecipazioni di industrie da Paesi come la Turchia (oltre 90), la Cina (circa 140) e l’India (oltre 20). Dalle statistiche dell’Ufficio Eventi emerge come siano in aumento le richieste in settori come quello della “Lavorazione semina e concimazione” (settore IV), quello della “Protezione delle piante e delle colture” (Settore V) e quello delle macchine per la “Prima lavorazione e conservazione dei prodotti” (Settore VIII), mentre un aumento della richiesta di spazio espositivo si riscontra in tutti i 14 settori di specializzazione in cui è suddivisa la rassegna e nei quattro Saloni tematici, dedicati rispettivamente alla Componentistica (EIMA Componenti), alle bioenergie (EIMA Energy), al giardinaggio e cura del verde (EIMA Green) e alla multifunzionalità in agricoltura (EIMA M.i.A)

Tags

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.