FederUnacoma aderisce al Parco della biodiversità

Condividi:

“La biodiversità è un grande valore – ha affermato il presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni durante la conferenza di lancio del progetto il Parco della biodiversità – e insieme una grande sfida per la meccanica agricola, che da molti anni lavora per sviluppare tecnologie eco-compatibili, sempre più rispettose dei territori e dei bio-sistemi”. L’industria italiana ha molto investito per sviluppare tecnologie eco-compatibili, e rappresenta oggi un alleato fondamentale per realizzare sistemi produttivi sostenibili. **L'industria meccanica sempre più eco**Dopo la prima “rivoluzione verde”, che ha rappresentato una fase di industrializzazione della produzione agricola con la standardizzazione dei processi, l’industria ha investito enormi risorse nella differenziazione delle tecnologie, nella meccanizzazione anche delle produzioni locali e di nicchia, nell’adattamento dei mezzi meccanici alle più diverse condizioni climatiche, ambientali e sociali presenti nel Pianeta. “Oggi – aggiunge Goldoni – l’industria meccanica, con i suoi prodotti, i suoi prototipi e i suoi progetti sperimentali, può essere accolta con grande rispetto e grande sintonia all’interno di un progetto come quello sulla biodiversità promosso da BolognaFiere”. Del resto, pensare alla gestione del territorio e alle filiere agricole e alimentari senza l’apporto della meccanizzazione sarebbe impossibile, e per questa ragione la meccanica italiana di settore – una delle più importanti e apprezzate a livello mondiale – è presente ad Expo 2015 con una particolare visibilità.**Eventi di gusto** Oltre a partecipare al progetto “Parco della biodiversità”, FederUnacoma sarà infatti presente all’interno di Expo in due contesti di notevole interesse: la mostra ufficiale di Confindustria sul cibo e sull’esperienza del gusto all’interno di Padiglione Italia

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.