Florovivaismo, i numeri del settore

Condividi:

Sono in totale 15.500 le aziende attive nella produzione di fiori e piante in Italia, nella seconda metà del 2016 e il loro numero è in lieve aumento rispetto all’anno precedente (erano 15.270). A rendere noti questi e altri numeri del settore florovivaistico (dati raccolti attraverso il sistema delle Camere di Commercio) è stata Asproflor, in occasione del convegno di Torino per la presentazione del concorso e della guida dei Comuni Fioriti 2017.

Secondo i dati divulgati da Asproflor, il fatturato del solo comparto florovivaistico è di 1 miliardo e 800 milioni di euro. Su una superficie di 30mila ettari, impiega circa 120mila unità produttive.

"Il settore florovivaistico è tra quelli che più hanno sofferto la crisi economica, producendo beni non indispensabili per l’alimentazione, a maggior rischio taglio dei consumi da parte delle famiglie e delle amministrazioni che hanno fortemente ridotto la spesa nel verde pubblico – ha commentato Sergio Ferraro, vicepresidente Asproflor - Invano, di concerto con le altre organizzazioni, è stato richiesto un provvedimento di defiscalizzazione delle opere a verde per ridare slancio al settore. È quindi necessario rilanciare, attraverso misure adeguate, questo sistema capace anche in un anno nero come il 2016, di portare un saldo attivo tra export ed import superiore ai 180 milioni di euro".

È proprio in quest’ottica che viene organizzato il concorso di fioritura: rappresenta un’azione di marketing territoriale, ma vuole anche essere un’opportunità di sviluppo e crescita per il comparto. Sono circa 47.400 le imprese dell’indotto che si occupano della produzione, della vendita, della manutenzione e cura del verde, generando un giro d’affari di oltre 3 miliardi di euro, rappresentando il 6% dell’intera produzione agricola ed eguagliando il fatturato del vino.

La guida annuale dei Comuni Fioriti, presentata a Torino, contiene le informazioni per visitare i 140 Comuni più fioriti d'Italia, premiati a novembre 2016 a Bologna. All'incontro sono intervenuti i vertici di Asproflor Renzo Marconi, Sergio Ferraro e Franco Colombano, con il presidente Uncem Lido Riba. L'associazione dei Comuni e degli Enti montani patrocina il concorso nazionale dei Comuni fioriti ormai da diversi anni e ha incoraggiato la partecipazione dei Comuni e delle Unioni montane, anche con l'organizzazione di specifici eventi dedicati al marketing territoriale d'intesa con Asproflor. "Siamo certi che l'impegno delle Amministrazioni congiunto delle comunità - afferma Lido Riba - sia molto importante quale vettore di sviluppo, crescita, benessere, incoming turistico. Far fiorire un Comune fa bene a cittadini residenti e turisti. Un impegno che può essere anche di un'intera valle, come Unione montana".

I vertici di Asproflor hanno consegnato a Michele Fassinotti, in rappresentanza della Città Metropolitana, la targa per il maggior numero di Comuni della Provincia iscritti al concorso. "Parte ufficialmente il concorso 2017 - spiega il presidente Renzo Marconi - e siamo certi che il Piemonte possa vedere aumentare il numero di Comuni iscritti. Tutti possono fare la loro parte".

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.