In Lombardia i giardinieri possono lavorare

Condividi:

Dal 7 aprile, in Lombardia, giardinieri e manutentori del verde (le attività che hanno il codice Ateco 81.3) possono lavorare per interventi di messa in sicurezza di parchi e giardini.

Il Presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, aveva firmato il 4 aprile una nuova Ordinanza regionale (la numero 521) che prolunga fino al 13 aprile le misure restrittive già introdotte il 21, 22, 23 marzo. Il 6 aprile, con una nuova ordinanza sono state introdotte alcune modifiche, tra cui una che riguarda le attività di manutenzione del verde.

Così recita il testo dell’ordinanza regionale lombarda (che si può leggere per intero qui): «Le attività di cura e manutenzione del paesaggio (codice 81.3) sono consentite limitatamente alla cura e manutenzione di parchi, giardini e aree verdi finalizzate alla prevenzione di danni e alla messa in sicurezza delle stesse aree».

Non sono quindi ammessi interventi di manutenzione ordinaria come tagli del prato, delle siepi o posa di piante e tappeti erbosi. Il criterio è quello della “prima necessità”, quindi interventi che impediscano la moria di piante oppure con lo scopo di ripristinare la sicurezza, per esempio con una potatura straordinaria.

L’ordinanza non prevede novità invece per quanto riguarda la vendita di fiori e piante, che rimane possibile solo con consegna a domicilio.

 

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.