NASCONDI

Nuove tecnologie per l’irrigazione del futuro

Condividi:

Come si è evoluta la tecnologia dei programmatori per l’irrigazione automatica dei giardini (ma anche di balconi e terrazzi)? Per scoprire tutte le novità di questo settore, che vanno da un sempre maggiore risparmio idrico e minor spreco d’acqua a una personalizzazione degli impianti gestibile in modo semplice con app disponibili per pc, smartphone e tablet, GardenTV ha chiesto alle aziende di presentare le proprie proposte per l’estate 2017.

CLABER

Per la stagione 2017, Claber ha presentato un nuovo programmatore elettronico: Aqua-Home 4-6-8. “La centralina – spiegano dall’ufficio marketing – è caratterizzata da un design elegante e compatto, e permette di automatizzare con grande flessibilità l’irrigazione di un giardino, gestendo da 1 a 8 linee indipendenti, potendo quindi soddisfare con un unico prodotto le esigenze di giardini di piccole, medie e grandi dimensioni. Si collega direttamente alla presa di corrente tramite il trasformatore esterno incluso nella confezione”.

Claber Aqua-HomeCome si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

“Aqua-Home si caratterizza per una grande novità: a differenza dei programmatori elettronici in commercio, la centralina non necessita di batteria tampone per il mantenimento in memoria delle impostazioni in caso di mancanza di corrente elettrica” risponde l’ufficio marketing Claber.

Aqua-Home è infatti dotata di un SuperCAP, un condensatore che accumula energia durante il normale utilizzo del programmatore, e viene in aiuto dell’utente mantenendo memorizzate le impostazioni fino a 2-3 giorni (ben oltre, quindi, le normali interruzioni di corrente che possono sopraggiungere e le performance delle comuni batterie tempone utilizzate).

“Per una migliore gestione dell’irrigazione e minor spreco d’acqua – prosegue l’ufficio marketing - il programmatore prevede alcune utili funzioni come il Water Budget, che consente di variare per ogni linea l’irrigazione programmata da 0% a 200%, qualora mutino le condizioni climatiche e non si voglia variare le impostazioni in memoria, oppure Rain Stop per sospendere manualmente l’irrigazione in caso di pioggia. Inoltre, è possibile collegare il programmatore all’utile sensore di pioggia, per interrompere automaticamente il programma in caso di brutto tempo e ripristinarlo una volta che ritorna il sole”.

Aqua-Home è un programmatore versatile, che può gestire l’irrigazione di giardini di piccole dimensioni fino a giardini di dimensioni importanti, fino a 2.000 mq

Come si installa? È necessaria l’assistenza di un tecnico?

“Come tutti i prodotti Claber – spiega l’ufficio marketing - l’installazione è facile e pensata appositamente per il fa da te. Aqua-Home si può installare a muro, tramite viti e tasselli, oppure inserita all’interno delle cassette di derivazione elettriche”.

Aqua-Home può essere collegata al sensore di pioggia Claber a filo (da acquistare separatamente): in questo modo si eviteranno inutili sprechi d’acqua, irrigando in modo automatico solo quando effettivamente necessario.

Come funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

Spiega l’ufficio marketing Claber: “La programmazione è semplice e immediata: una manopola rotativa per selezionare le impostazioni da attivare i disattivare e 4 tasti per modificare i valori e visionare le diverse schermate di ogni sezione. Il tutto con l’aiuto di un ampio display LCD, che consente una lettura agevole delle informazioni. La durata dell’irrigazione piò variare da 1 min a 4 ore e 15 min per ciascuna linea, con due cicli di irrigazione indipendenti e fino a 4 partenze giornaliere per ciclo. L’irrigazione può essere impostata su base settimanale, ciclica (fino a 12 giorni) e a giorni alterni”.

Aqua-Home può essere acquistato in tutti i canali specializzati del settore giardinaggio e bricolage.

DEL TAGLIA (IRRIGAZIONE RICCINI)

È guardando al futuro dell’irrigazione che Del Taglia (Irrigazione Riccini) presenta tra le sue novità la linea di programmatori Bluetooth.

“Il primo scopo – dice Arrigo Del Taglia, direttore commmerciale di Irrigazione Riccini, divisione Del Taglia - è stato quello di semplificare la gestione dell’irrigazione trasferendo il programma direttamente sul proprio smartphone o tablet, tramite i quali è possibile visualizzare, modificare e trasmettere il programma desiderato al programmatore Bluetooth collegato alle elettrovalvole. La distanza massima di trasmissione dati tramite Bluetooth dal telefono portatile o tablet alla centralina è di circa 10-15 metri”.

Del TagliaCon un solo telefono cellulare si può gestire un numero illimitato di apparecchi automatici per l’irrigazione.

Il programma non è più visibile nel piccolo display del programmatore e modificabile solo dalla sua tastiera ma è gestito totalmente tramite il proprio apparecchio telefonico o tablet che conosciamo benissimo per il grande uso che ne facciamo ogni giorno.

“Si potrebbe dire – aggiunge Arrigo Del Taglia - che con questi apparecchi Bluetooth la gestione dell’irrigazione del giardino, delle aiuole, siepi,  terrazze, orto,  case al mare ed in montagna è nel palmo della nostra mano”.

Numerosi i motivi del successo dei nuovi programmatori, come spiega il direttore commerciale di Irrigazione Riccini, divisione Del Taglia: “nonostante la moderna tecnologia che li contraddistingue costano meno dei corrispondenti programmatori tradizionali perché non hanno tastiera e display. I modelli a 9V inoltre possono essere programmati senza aprire il pozzetto dove normalmente vengono posizionati e senza dover estrarre e ripulire la centralina.

La mancanza di display e tastiera consente un grande risparmio di energia che garantisce una vita molto più lunga della batteria rispetto agli altri prodotti sul mercato e soprattutto non è necessario aprire il pozzetto per verificare lo stato della batteria consentendo di intervenire solo quando serve. Sono molto più affidabili dei programmatori tradizionali perché sono senza display e tastiera che sono i due componenti che si guastano con maggiore frequenza. La programmazione tramite cellulare o tablet non risente di problemi di scarsa visibilità tipica dei programmatori tradizionali spesso posizionati in locali poco illuminati o esposti alla luce diretta del sole”.

Come si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

“È cambiato proprio il concetto di base – risponde Arrigo Del Taglia - la centralina serve solo per trasmettere i propri comandi alle elettrovalvole ma la gestione di tutti i programmi irrigui è effettuata direttamente dal proprio telefono cellulare o tablet”.

Il tutto avviene scaricando la app MySolem (disponibile per Apple e Android), e collegarsi tramite Bluetooth ai nostri programmatori.

“Non solo – aggiunge Del Taglia - Tramite la piattaforma web MySolem, sul sito  www.mysolem.com, è possibile gestire gratuitamente i nostri programmatori Bluetooth anche da un qualsiasi PC Windows o Apple connesso ad internet”. 

Il sistema prevede l’aggiornamento automatico delle modifiche effettuate che vengono quindi ritrasmesse tramite l’app al programmatore Bluetooth.

Ogni programmatore può essere gestito dal proprietario del giardino ma anche dall’eventuale installatore o manutentore che potranno verificare dal loro PC o dal loro cellulare i programmatori installati presso tutti i loro clienti. 

Le centraline Bluetooth sono disponibili in vari modelli che possono comandare da 1 a 12 stazioni  e quindi permettono di irrigare dalla terrazza, al piccolo o grosso giardino residenziale ed anche parchi pubblici,  impianti sportivi, impianti agricoli, orti e serre.

Come si installa? È necessaria l’assistenza di un tecnico?

“L’installazione è estremamente semplice – spiega Arrigo Del Taglia - e può essere effettuata anche senza l’assistenza di un tecnico. Ad esempio le centraline Bluetooth a batteria BL-IP non hanno bisogno del collegamento alla linea elettrica, ma è sufficiente inserire una batteria da 9V, che ha una durata molto superiore rispetto agli apparecchi  con display e tastiera, e fare i semplici allacciamenti elettrici dal programmatore alle elettrovalvole che dovranno essere  con solenoide bistabile 9V.

Anche i modelli  a 24V hanno di corredo un trasformatore che può essere collegato ad una qualsiasi presa elettrica a 230V. Anche per questi i collegamenti elettrici in uscita alle elettrovalvole con solenoidi a 24V sono estremamente semplici da realizzare”.

Tutte le centraline Bluetooth, ad eccezione di quella da rubinetto, possono inoltre essere collegate ad un sensore pioggia.

Come funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

“La programmazione, estremamente semplice, intuitiva ed uguale per tutti i nostri programmatori Bluetooth, è facilmente scaricabile sul proprio telefono cellulare o tablet tramite una l’app  MySolem”, dice Del Taglia.

Del Taglia RicciniUna volta installata l’App tutti i programmatori Bluetooth installati nelle vicinanze vengono riconosciuti e visualizzati sullo schermo del telefono cellulare e tablet. Selezionando l’apparecchio desiderato è possibile accedere alle operazioni di programmazione e personalizzazione dello stesso.

“Senza entrare troppo nel dettaglio delle ampie possibilità di programmazione – aggiunge - i nostri apparecchi Bluetooth hanno 3 programmi indipendenti con 8 partenze per ciascun programma: è possibile scegliere per ogni programma un’ irrigazione settimanale personalizzata oppure ogni giorno pari o ogni giorno dispari oppure periodico con intervallo da 1 a 31 giorni. I tempi di irrigazione per ogni stazione sono variabili da uno a 1 minuto a 12  ore ed è anche presente la funzione Water Budget che permette di aumentare o diminuire in percentuale (da 0 a 200%) con una sola operazione tutti i tempi di irrigazione impostati”.

Presente anche la funzione di Comando Manuale sia di una stazione che di un intero programma.

Fra le varie personalizzazioni la possibilità di dare un nome al programmatore ai vari programmi ed alle singole stazioni per una facile individuazione delle stesse, oppure l’inserimento di una password che definisce chi può accedere alle modifiche.

I programmatori della linea Bluetooth possono essere acquistati presso i distributori di tubi e raccordi, rivenditori di prodotti idraulici, garden center, ferramenta ed installatori di prodotti per irrigazione.

HIDROSELF

Hidroself propone diversi programmatori elettronici, a seconda del tipo di spazio verde da irrigare e delle sue dimensioni.

“I programmatori elettronici da rubinetto – spiega l’assistenza post-vendita Hidroself - sono particolarmente adatti per automatizzare impianti d’irrigazione per terrazze, serre e piccoli giardini. La programmazione è molto semplice e di immediata comprensione anche per l’utilizzatore meno esperto.

HidroselfI programmatori elettronici devono essere invece alimentati con il trasformatore (in dotazione). Adatti, queste ultimi, non solo per l’automazione di impianti di irrigazione per grandi giardini, ma anche per la gestione di impianti di illuminazione per parchi e per climatizzare le serre. Il comodo vano di alloggiamento della morsettiera e i contatti ad inserimento rapido rendono particolarmente veloci i collegamenti elettrici”.

Come si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

Hidroself“Affidabilità – risponde l’assistenza post-vendita - cura dei particolari, basso consumo energetico e facilità di programmazione distinguono le Centraline Hidroself. La Linea Hidroself T offre versatilità di gestione di 3 programmi indipendenti per l’apertura contemporanea di elettrovalvole e relé per diversi utilizzi, come accensione luci in giardino, apertura elettrovalvole per irrigare, comando per apertura fontane e fertirrigazione.

Ottima capacità di personalizzazione manuale e di programmazione: pianificazione settimanale dei giorni d’irrigazione e d’intervalli giornalieri svincolati dal programma, controllo fino a 36 cicli al giorno, possibilità di sospensione e riaccensione automatica, adeguamento stagionale e molto altro”.

I sistemi Hidroself sono dotati di sensori di temperatura e di umidità, oltre ad un fusibile elettronico per la protezione del programmatore che isola l’elettrovalvola in cortocircuito e ripristina automaticamente il funzionamento.

A seconda del lavoro e delle esigenze idriche delle piante i programmatori sono utilizzabili per piccoli e grandi giardini dividendo per settori l’area.

Come si installa? È necessaria l’assistenza di un tecnico?

“L’intervento di un tecnico non è necessario per l’installazione”, spiega l’assistenza post-vendita Hidroself.

Come funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

“C’è la possibilità di programmazione ad intervalli da 1 a 30 giorni svincolati dal programma settimanale. Tre programmi indipendenti consentono l’apertura contemporanea di elettrovalvole e relé per diversi utilizzi. Un comando manuale attiva l’irrigazione selezionabile per ogni elettrovalvola o per ogni programma. La sospensione dei cicli d’irrigazione programmabile da 1 a 12 giorni con riaccensione automatica selezionabile per ogni programma. Il sistema comprende inoltre un economizzatore con adeguamento stagionale dell’irrigazione dal 20 al 200% dei tempi programmati (con un solo tasto aumentare o diminuire in percentuale tutti i tempi di irrigazione). L’accesso alla programmazione è protetto da codice segreto, mentre si trova incorporato anche un salvaprogrammi, con una batteria in dotazione per il backup in caso di blackout”, spiegano dall’azienda.

Attualmente prediligiamo la vendita online sul nostro shop ufficiale Hidroself – conclude l’assistenza post-vendita - e il trend è in continua, crescita soprattutto grazie al Servizio clienti, contattabile attraverso l’apposita sezione dello shop e con il quale si offrono soluzioni personalizzate in base alle esigenze del cliente”.


IRRITEC

Per l’estate 2017 Irritec propone due nuovi programmatori da rubinetto delle serie Greentimer, per l’irrigazione di terrazzi e piccoli giardini. “Greentimer BT ovvero Bluetooth, si distingue per l’assenza di tastiera e display e può essere programmato attraverso un app gratuita”, spiega Andrea Risso, product manager Irritec.

Come si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

IrritecIl Greetimer Pro – risponde Risso - è caratterizzato dal gruppo tastiera/display estraibile che permette di programmarlo comodamente seduti sul divano. La programmazione facile e intuitiva grazie all’ampio display permette di scegliere i giorni della settimana e l’orario in cui si desidera irrigare, fino ad un massimo di un’apertura ogni 6 ore; i tempi di irrigazione possono variare da un minimo di 1 minuto a un massimo di quattro ore”.

Il programmatore è indicato per qualunque tipo di giardino.

Come si installa? È necessaria l’assistenza di un tecnico?

“L’obbiettivo che ci siamo posti con la realizzazione del Greetimer BT è di proporre una centralina che possa essere programmata anche senza leggere le istruzioni”, spiega Andrea Risso.

Greetimer Pro dispone di due utili opzioni per il risparmio d’acqua: la possibilità di essere utilizzato con un sensore pioggia che interrompe l’irrigazione in caso di maltempo e della funzione “rain delay” che permettere di sospendere l’irrigazione fino ad un massimo di 7 giorni.

IrritecCome funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

"L’app multilingua, disponibile sia per Android che per iOS – aggiunge Risso - permette una programmazione versatile e completa; fino alla funzione “mist” per la gestione di cicli di nebulizzazione, con orario di apertura e chiusura, durante i quali si susseguono periodi di apertura e chiusura dell’acqua.

Entrambi i prodotti, che si possono trovare presso i migliori Garden Center, negozi di ferramenta e rivenditori specializzati, possono essere installati facilmente senza attrezzi e senza l’intervento di un tecnico specializzato. Il canale delle vendite online al momento non conta ancora numeri rilevanti, ma stiamo lavorando per affermarci anche in questa direzione”.

KAERCHER

“Le centraline Kaercher assicurano che il processo di irrigazione del giardino sia completamente automatizzato lasciando al cliente più tempo per il relax e per godersi il giardino”, dice Valentino Bruno, product manager Home & Garden marketing Dpt Kaercher Italia. L’azienda presenta una nuova centralina WT 4 che ha nella semplicità di programmazione uno dei suoi punti di forza. 

Vari programmi di irrigazione per ogni necessità programmabili attraverso due comodi regolatori.

L’annaffiatoio – prosegue Bruno - diventerà presto un ricordo romantico ed antico. Un ulteriore vantaggio nell’utilizzare una centralina Kaercher è che si utilizza solo la quantità di acqua necessaria inoltre, se piove, grazie al sensore pioggia, il programma impostato non si attiva, quindi l’irrigazione avviene solo quando è necessaria, facendo risparmiare soldi e risorse”.

Come si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

Kaercher WT 4Con i sistemi automatici di Kärcher si può programmare quando iniziare l'irrigazione e quando fermarla grazie a un timer e completamente automatico facile da impostare: si risparmiano energia, denaro e si protegge l'ambiente.

Come funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

La nuova centralina irrigazione WT 4 è molto facile da usare: programmare le modalità e le tempistiche di irrigazione, è particolarmente semplice con questo prodotto. La centralina WT 4 è dotata di display estraibile, manopole di programmazione grandi e di un pannello di controllo molto chiaro ed intuitivo: grazie a queste caratteristiche usarla risulta facile e veloce. La durata massima dell'irrigazione è 120 minuti. L'irrigazione si aziona e si ferma automaticamente a seconda della programmazione, quindi l'acqua scorre solo quando è necessario, con un risparmio economico e di risorse. Le centraline di irrigazione Kärcher sono compatibili con tutti i sistemi a click in commercio. La dotazione di questo prodotto comprende un raccordo rubinetto e un prefiltro. La batteria da 9-Volt non è inclusa.


PRATOVERDE

Il programmatore Toro Evolution è la proposta di PratoVerde per l’estate 2017. Può essere  collegato wireless  a un massimo di tre sensori  che rilevano il volume di acqua presente nel terreno e bloccano l’irrigazione se non necessaria; possiede connessione wireless a stazione meteo locale ed elaborazione automatica dei tempi di irrigazione in base ai dati storici della fascia climatica, il tutto in modo semplice e con interfaccia user friendly.

Come si è evoluta la centralina e quali sono i plus tecnologici per una migliore irrigazione e un minore spreco di acqua?

PratoVerdeSpiega Dario Tasinato, responsabile vendite irrigazione PratoVerde: “Grazie all’interfaccia user friendly, l’end user non ha ‘paura’ di agire sulla centralina. Questo programmatore è dotato di funzioni che permettono un importante  risparmio idrico: l’adeguamento mensile programmabile dei tempi di irrigazione: in questo modo i tempi di irrigazione si regolano automaticamente  a seconda della stagione;  sensori di umidità terreno che bloccano l’irrigazione quando non necessaria; connessione ad una stazione meteo che consente  il variare dei tempi di irrigazione in base all’andamento meteorologico; collegamento ad un sensore pioggia regolabile che blocca l’irrigazione in caso di eventi piovosi sufficienti per il bisogno idrico del terreno. Il tutto ad un prezzo accessibile”.

Il programmatore Toro Evolution può comandare fino a 2 elettrovalvole per settore e porta fino a 16 settori, possiamo quindi consigliare questa centralina per giardini fino a 2000 mq.

Come si installa? È necessaria l’assistenza di un tecnico?

“Nella versione con la spina elettrica tipo schuko – risponde Dario Tasinato - già cablata non è necessario l’intervento di un elettricista e nel caso della configurazione base, senza sensori e altre connessioni, non è necessario un tecnico. Nella versione con sensori è necessario un giardiniere professionista”.

Come funziona la programmazione e quale grado di personalizzazione possiede?

La centralina consente una programmazione base quick start in 3 semplici passaggi: giorni della settimana per l’irrigazione, orario giornaliero di partenza dell’irrigazione, durata del ciclo irriguo.

PratoVerde“Nella programmazione avanzata – aggiunge Tasinato - la centralina permette una profonda personalizzazione della programmazione, ad esempio: irrigazione di germinazione che in automatico si modifica in irrigazione di mantenimento dopo un numero di giorni impostato, possibilità di assegnare o meno l’uso della pompa in base al settore, consente di definire il numero massimo di valvole che possono funzionare contemporaneamente,  lettura dell’assorbimento dei solenoidi , programmazione mediante pulsanti a bordo macchina o con software gratuito mediante pc e usb, ecc. Il tutto in modo semplice ed intuitivo”.

Il prodotto è disponibile presso i rivenditori autorizzati Toro e gli installatori autorizzati Toro che sono a disposizione per dare gli eventuali consigli.

“Una parte dei rivenditori autorizzati Toro – conclude Tasinato - sono dotati di siti e-commerce per la vendita on-line, l’andamento delle vendite on-line è in crescita. Nel sito www.pratoverde.it si trova l’elenco geolocalizzato dei rivenditori ed installatori autorizzati Toro”.

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.