NASCONDI

Macchine giardinaggio: previsioni vendite fine 2021

Condividi:

Dati incoraggianti dal mercato delle macchine per il giardinaggio e la manutenzione del verde: secondo i dati diffusi da Comagarden/Morgan, dopo un’ottima prestazione nei primi 9 mesi del 2021, rispetto allo stesso periodo del 2020, le prospettive per la fine del 2021 sono di un attivo del +15,3%, con un valore pari a 980 milioni di euro.

Il momento è favorevole anche per i mercati esteri: in Europa le vendite erano in crescita – già nel primo semestre – del +30%. Questo ha spinto le esportazioni delle aziende italiane: i dati dell’Istat evidenziano un +23% sul commercio all’estero di rasaerba e motoseghe. Da qui, l’aumento della produzione anche nel nostro paese.

Guidano la crescita i modelli a batteria: +46,5% tagliaerba, +49% soffiatori/aspiratori, +61% trimmer.

Uno spettro incombe però sul mercato del gardening, come del resto su tutti i settori, a livello globale: si tratta della carenza di materie prime e dell’aumento del loro costo, insieme a quello dell’energia e dei trasporti (il costo dei container è cresciuto anche del 300%). Il rischio, come ha sottolineato il presidente di Comagarden, Renato Cifarelli, è che «l’aumento complessivo dei costi non possa più essere assorbito dall’azienda produttrice e debba essere ricaricato sui listini».

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.