Cresce il noleggio delle macchine per il giardinaggio

Condividi:

La scelta di noleggiare macchine e attrezzature riguarda sempre più in larga misura anche i professionisti del settore della manutenzione del verde. Per comprendere le tendenze di questo settore, il suo funzionamento e i futuri sviluppi GardenTV ha intervistato Marco Prosperi, direttore delle associazioni di noleggiatori Assodimi e Assonolo.

In che misura il noleggio delle macchine interessa il settore della manutenzione del verde e del giardinaggio?

Il noleggio di macchine e attrezzatura interessa tutte i settori in quanto come servizio può essere la risposta per una vasta gamma di problematiche: macchina giusta per il lavoro da effettuare, picchi di lavoro, zona di lavoro diversa da quella di competenza, malfunzionamento delle macchine di proprietà, finanziamenti per gli acquisti complicati. E principalmente, come già sta succedendo in altri paesi europei, si passa dal concetto di proprietà al concetto di utilizzo per migliorare gli indici aziendali, rimandare le problematiche burocratiche e di sicurezza al noleggiatore e concentrarsi di più sul proprio business.

Qual è la domanda in questo momento?

Non abbiamo indici specifici per il settore del verde e del giardinaggio, ma sono settori che stanno rispondendo bene sia per il noleggio ai privati sia per il noleggio ad imprese o cooperative del verde. È un mercato notevolmente nuovo con alcuni generalisti del noleggio che si stanno attrezzando con macchine e attrezzature per rispondere alle varie esigenze.

Ci sono prospettive di sviluppo?

Se guardiamo ai nostri partner europei siamo già in estremo ritardo, in paesi come il Regno Unito il noleggio di macchine e attrezzature per il verde è all’ordine del giorno. Noi ci aspettiamo un incremento del noleggio sia per il settore verde che anche per il settore agri, molto dipenderà anche dal tipo di offerta che verrà organizzata.

Quali azioni intendete mettere in campo per promuovere il noleggio anche nell’ambito del verde?

Stiamo predisponendo un gruppo di lavoro, coordinato da Fabio Padoan della società Ompra, specializzato nel noleggio per il settore del verde, composto da costruttori e noleggiatori per iniziare un dialogo con la controparte sia per spiegare bene i concetti di noleggio che introdurre macchine e attrezzature idonee ed infine sarebbe molto interessante fare una campagna di informazione sui concetti di noleggio professionali (che sono molto diversi dal semplice prestito).

Come funziona il noleggio professionale e a chi si rivolge?

In Italia ci sono molti noleggiatori e chiunque può avvicinarsi a questo mondo senza nessun cancello in ingresso. Il che porta a una buona concorrenza, ma anche a una concorrenza fatta con mezzi non sempre in buono stato e basata solamente sulla tariffa di noleggio senza concentrarsi sul vero concetto di noleggio che è rappresentato dal servizio. Servizio fatto di macchine e attrezzature a norma senza problemi di utilizzo con la continuità del lavoro come punto di forza. A tal proposito abbiamo iniziato un percorso per la creazione di una certificazione denominata QualityRent che serve per indentificare nel paese quelle aziende che credono nel noleggio professionale fatto di procedura, macchine manutenute e personale formato e qualificato.

Assodimi Assonolo
Quali sono i vantaggi rispetto all’acquisto di macchine e strumenti?

Ci sono due aspetti principali: il lato economico ed il lato inerente il mezzo.

Il lato puramente economico propone vantaggi sia di carattere fiscale, il fatto di avere un budget prestabilito e fisso che include tutto quello che serve per il proprio lavoro, oltre alla comparazione fra costi reali di un bene (che devono comprendere costi di acquisto, gestione, amministrativi, burocrazia, manutenzione ecc.) e costi di un bene noleggiato che varia moltissimo in base ai reali giorni annuali di utilizzo.

I mezzi di un noleggiatore sono sempre controllati e quindi non ci dovrebbero dare nessun problema di carattere funzionale o burocratico e anche se ci fossero tali problemi il noleggiatore professionale è in grado di risolvere il tutto magari con altro mezzo più idoneo. Il rapporto che si instaura fra un noleggiatore ed un cliente è un rapporto di tipo duraturo e di consulenza.

Il noleggio si rivolge anche all’utilizzatore privato?

Chiunque può prendere a noleggio dei beni, rispettando le norme sulla sicurezza e formazione. Spetterà al noleggiatore professionista attuare suggerimenti, modulistiche, assicurazioni e best practice ad hoc per servire al meglio i privati.

Come sono nate e di cosa si occupano Assodimi e Assonolo?

Assodimi nasce come associazione in rappresentanza del mondo della distribuzione di beni industriali nel 1992, dopo poco tempo grazie alla collaborazione con l’associazione dei noleggiatori Francesi sono stati portati in Italia i concetti di noleggio professionale facendo nascere il gruppo Assonolo in rappresentanza dei noleggiatori. Oggi Assodimi e Assonolo sono raggruppate unite e rappresentano tutto il mondo del noleggio di beni, macchine e attrezzature strumentali. Il compito principale è la divulgazione dei concetti di noleggio e la creazione di standard per andare verso un noleggio professionale di carattere europeo.

Quali sono gli obiettivi e gli impegni per il futuro prossimo (in particolare nell’ambito del verde)?

In primis la divulgazione dei concetti di noleggio professionale tramite il progetto QualityRent, successivamente per noi sarebbe interessante iniziare un dialogo per far conoscere i vantaggi del  noleggio e quindi creare collaborazioni fra noleggiatori e suoi rappresentanti e gli utilizzatori (e i suoi rappresentanti) per creare un dialogo fruttuoso per entrambi.

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.