Per una migliore gestione dei giardini condominiali

Condividi:

Una nuova collaborazione tra chi si occupa del verde e chi della gestione degli immobili, per , di cui purtroppo, molto spesso, si dimentica l’importanza. L’accordo firmato qualche giorno fa da Anaci e Assofloro intende unire competenze ed esperienze delle due associazioni per arrivare – come obiettivo ultimo – a “rigenerare le città dal punto di vista ambientale e della vivibilità”, grazie al verde.

Il protocollo prevede l’istituzione di un tavolo nazionale permanente, per il confronto sui temi che riguardano il verde condominiale e per produrre linee guida e documenti di indirizzo per una migliore gestione del verde condominiale.

Il verde privato non deve essere considerato di serie B

Un traguardo ambizioso, di cui la firma rappresenta il primo passo: “è molto utile per far comprendere l'importanza dell'amministratore immobiliare anche in relazione al verde condominiale”, afferma Francesco Burrelli, Presidente di Anaci “poiché a lui spetta la responsabilità di raccogliere le figure più qualificate per la gestione delle attività del settore, mettendo i condòmini nella condizione di poter vedere realizzati i lavori nel miglior modo possibile”.

Il paradosso, afferma infatti Nada Forbici, presidente di Assofloro, è che nonostante sia sempre più riconosciuto il valore del verde, soprattutto nelle grandi città, e sempre maggiore attenzione gli sia dedicata, “a chiunque è ancora consentito ‘metterci le mani’. Ma una gestione improvvisata del verde, ad esempio attraverso potature drastiche, oppure a scelte sbagliate della tipologia di alberi e arbusti, può compromettere ed annullare i benefici su ambiente e sulla salute.

Dallo scorso anno quella del giardiniere è una professione riconosciuta a livello giuridico ed è previsto uno specifico percorso formativo. È quindi importante affidare la cura delle aree verdi a personale formato, in grado di operare con qualità e nel rispetto delle normative, in particolare quelle sulla sicurezza e destinare al verde le risorse necessarie, perché per ogni euro investito ne ritornano tre in benefici per l’ambiente, la salute e l’economia e al contrario, interventi improvvisati possono causare danni irreversibili e aumentare i costi di gestione”.

Firma protocollo gestione verde condominiale

Nella foto, la firma del protocollo da parte di Francesco Burrelli (Presidente di Anaci) e Nada Forbici (Presidente di Assofloro), a Perugia, il 25 maggio, in occasione del Consiglio Nazionale Anaci

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.