NASCONDI

Se la cura del verde riduce il crimine in città

Condividi:

Il contrasto alla violenza e ai vandalismi si fa anche con la manutenzione del verde, che riveste così importanza non solo per la salute e il benessere di chi vive in città, ma abbraccia anche il tema della sicurezza, o almeno della sua percezione. È questo il risultato di una ricerca americana di recente pubblicazione, che ha coinvolto in particolare le aree “abbandonate” di Philadelphia.

Negli Stati Uniti quello dei “vacant lots”, le aree dismesse all’interno del perimetro urbano è un problema numericamente rilevante, se si considera che – stando ai numeri citati nello studio, pubblicato sul Proceedings of the National Academy of Sciences – rappresentano il 15% delle superfici cittadine americane (un’estensione pari a quella della Svizzera).

La ricerca ha coinvolto alcune zone abbandonate scelte casualmente, che i residenti avevano indicato come principale minaccia alla loro salute e sicurezza a causa dei frequenti eventi criminali di cui erano teatro.

Le aree sono state dapprima ripulite e poi messe a verde: sono stati seminati prati, piantati piccoli alberi per creare nuovi parchi, installate recinzione. Quindi le zone sono state oggetto di regolare manutenzione per curare i giardini appena creati.

Nei 18 mesi di studio, dopo gli interventi di “greening” sulle zone dismesse, la percezione del crimine e dei vandalismi da parte degli abitanti è calata quasi del 40%, mentre anche i rapporti della polizia cittadina hanno evidenziato una diminuzione dei principali reati, tra cui anche furti e sparatorie.

La ricerca “Citywide cluster randomized trial to restore blighted vacant land and its effects on violence, crime, and fear” firmata da un gruppo di studiosi guidati da Charles C. Branas è consultabile su www.pnas.org.

Produttori e negozi

GardenTV è anche una community di produttori, negozi, servizi. Trova i più vicini a te.